giovedì, dicembre 14, 2017

PER PORTARE "inter & milan" IN ALTO IN CLASSIFICA E NON FARLE FALLIRE, HANNO varato IL VAR! LO HA DETTO URBI ET ORBI IL SICARIO DELL' "inter" CARLO TAVECCHIO! MA SICCOME PARTITA DOPO PARTITA A SUBIRE I FURTI ERA LA JUVENTUS, LE SQUADRE (consensienti!) CHE AFFRONTAVANO/AFFRONTANO "inter" & "milan" SI AVVOLGEVANO IN UN MANTO DI SILENZIO E', AD ASCOLTARE, ERANO I SORDI! SALVO POI SUONARE LE TROMBE DEL LAMENTO AL PRIMO TORTO SUBI'TO! ESEMPIO LA LAZIO CONTRO LA FIORENTINA! LAZIO CHE AL "SECONDO" DEI TORTI SUBITI ALCUNE SETTIMANE DOPO: LAZIO TORINO, CONSCI, O ADDIRITTURA ISTIGATI DAI LOSCHI FIGURI IN PALAMENTO, RITORNAVA ALLA TATTICA CRAGNOTTIANA: IL RICATTO ALLE ISTITUZIONI! RITIRIAMO LA SQUADRA DAL CAMPIONATO!!! LOGICAMENTE, CON IL "CALCOLATO" RISCHIO DI METTERE IN MOTO LA NOTORIA FRANGIA VIOLENTA DELLA TIFOSERIA! MA NON PASSERA' TEMPO, ED ALTRI "CRUMIRI?" SI ACCODERANNO, E' SI PRESENTERANNO D'AVANTI A TELECAMERE E TACCQUINI AL GRIDO DI LADRI! LADRI! OPPURE C'E' QUALCUNO CHE CREDE CHE MESSO IN SOFFITTA IL MINUS HABBENS CORRUTTORE MASSIMO PER IMPEDIRGLI DI PORTARE I LIBRI CONTABILI NEL TRIBUNALE DELLA CASTA (il tribunale di milano!), E' LORO MALGRADO ESSERE COSTRETTI A FAR FALLIRE LA SQUADRA DEGLI INTERESSI DEI POTERI OCCULTI (ivi compresi i poteri di torino!), E' ACCOMODARE IL DEFICIENTE DI VIA BIGLI IN UNA CELLA DI SAN VITTORE? NOI CREDIAMO SIA IMPOSSIBILE! ALMENO FINCHE' TRONCHETTI PROVERA NON TIRA LE CUOIA! NOI PAZIENTI, ASPETTARE I LORO CADAVERI SULLA RIVA DEL FIUME!

IL SICARIO DELL'INTER ED I SUOI ALLEATI, TUTTI UNITI PER FERMARE LA JUVE.
******************************************************************
 L'ACCATTONAGGIO, DI UN LUSSURIOSO ARROGANTE E VIOLENTO
Quel 'fil rouge' che lega De Laurentis a Carraro....
È singolare come il presidente del Napoli sia sempre molto sollecito a commentare la qualunque accada nel mondo del calcio e lo fa particolarmente quando si tratta di innovare un mondo che lui ritiene vecchio, manco fosse il giovane e rampante manager di cui avrebbe bisogno il calcio italiano. 
Abbiamo spesso raccontato le contraddizioni di questo personaggio diventato noto a tutti non di certo per i suoi cinepanettoni, ma come spesso succede,  è il calcio che suscita la grandissima popolarità, lo prova il fatto che lo stesso Berlusconi già noto di suo è con il calcio che ha fondato la sua vita politica, addirittura diventando per ben due volte, Capo del Governo  e chissà non tre. 
Certo, che lo spessore di Berlusconi sia dal punto di vista manageriale che sportivo è di un altro pianeta rispetto a quello di De Laurentiis, ma nel suo piccolo anche il presidente del Napoli si spaccia per nuovo nel calcio così come si proponeva  Berlusconi quando prese il Milan, peraltro riuscendovi  e con risultati chiaramente  del tutto diversi dal produttore romano. 
Ora, però questo nuovo calcio,  quello che come giustamente dice De Laurentiis è cambiato da quando Veltroni  

trasformó le società di calcio non più in associazioni no profit, bensì in vere e proprie società a scopo di lucro, solo che De Laurentiis e altri del calcio italiano non ci sembrano aver interpretato al meglio questo cambiamento epocale che invece in Europa è stato interpretato più adeguatamente  e in Italia stanno cominciando ad interpretare nella maniera giusta solo alla Juventus. 
Non ci si può spacciare per il nuovo, per il più lungimirante, per chi vorrebbe abbattere tutta una serie di burocraticità che impediscono al calcio italiano di ripartire e poi non si fa nulla per strutturare il proprio club alla pari di tutti i club più moderni d’Europa. Non si può pretendere di essere una società moderna a scopo di lucro e poi pretendere che lo stadio in cui ci gioca la squadra,  il Comune debba darlo gratis al Napoli come se il club azzurro con lo stadio e  con il calcio svolgesse una missione sociale invece che un vero e proprio business. 
Il calcio moderno, di un certo valore, pretende che un club si doti di strutture sportive polifunzionali di proprietà, che abbiano le caratteristiche per poter accogliere o tifosi nel migliore dei modi, pretende che si abbiano centri sportivi attrezzati non solo per la prima squadra per allenarli e curarli al meglio,  ma per formare giovani talenti e curarli nei minimi particolari anche nella scolarità oltre che nello sport. 
Per cui, dopo la tempesta dell’eliminazuone della Nazionale dai Mondiali di calcio, dopo l’esonero di Ventura e il dimissionato Tavecchio dagli stessi che lo hanno voluto in quel posto, presidente del Nspoli  in testa (dopo che il BOSS Brianzolo gli ha preparato l'ennesimo delitto della Signora con la VAR e il pecoraro napoletano inquisitore!), per commissionargli riforme e programmi e ora tirare in ballo Carraro e proporlo per la seconda volta come ha fatto De Laurentiis, lascia alquanto perplessi su quanto davvero si voglia cambiare questo calcio italiano più fermo dello stesso mondo politico del Paese. Impressione comune, e che ognuno di questi farabutti (quasi tutti i presidente del calcio!) voglia il calcio alle proprie dipendenze, ignorando o pretendendo di ignorare, che il calcio e un Private Affair dei Poteri Meneghini, che non puo non leggersi nelle famose parole del suddetto Boss Brianzolo, "Tavecchio: "Dominio Juve? Alla Serie A servono Milan e Inter"! "Milano non può essere assente da un palcoscenico dove, con tutto il rispetto di Roma e Napoli" Domina la Juventus 
https://www.gazzetta.it/Calcio/02-01-2017/tavecchio-dominio-juve-serie-a-servono-milan-inter-recuperare-180256926283.shtml  - 

Altro che nuovo, altro che sguardo all’Europa, De Laurentiis prima si defila disconoscendo la Figc come la Confindustria del calcio e poi ripropone Carraro, che nel mondo del calcio vi sguazza da 50 anni a vario titolo e conflitti. Chissà quale deve essere quel fil rouge che Lega De Laurentiis a Carraro, che a suo tempo guarda caso ebbe un ruolo non da poco nel fallimento del vecchio Napoli, partecipazione attiva  che i tifosi partenopei non hanno mai perdonato all’uomo per tutte le poltrone, e di tutte le stagioni, alias Franco Carraro! 
Ora perché De Laurentiis che con il calcio vecchio di Carraro non dovrebbe  avere nessun tipo di legame definendolo lui stesso un calcio antico, ripropone quasto personaggio? Sarà un caso che De Laurentiis proprio grazie al fallimento del Napoli voluto da Carraro abbia rilevato il Napoli su un piatto d’argento offerto gentilmente dallo stesso Carraro? 
E poi quanto di vero e sostanzioso ci sta dietro alla storiella che vorrebbe la Filmauro proprietà non tanto della famiglia De Laurentiis che ne gestisce solo la ragione sociale, ma che in effetti è di proprietà di Unicredit per conto della sua fiduciaria Cordusio?
Eppure tutti quelli ben informati sanno che Carraro fra le sue mille cariche  è stato anche dirigente importante di Capitalia poi Mediocredito di cui Unicredit facesse parte,  come anche i bambini sanno che Unicredit nel calcio è fra gli storici e più importanti sponsor della Champions (capace di far donare una Champions League all'Inter, suadra del cuore del suo presidente: alessandro profumo), oltre che la banca d’affari che ha più interessenze nel mondo del calcio. 
Tutto questo è così casuale? E De Laurentiis come è che si precipita a fare il nome di Carraro dopo essercelo tolti finalmente dalle scatole dai tempi di Calciopoli? De Laurentiis predica bene e razzola male! Ma invece di proporre il capo dei capi del calcio italiano che gli spetta, cominci a vincere qualcosa con il Napoli e soprattutto modernizzi la sua ‘dittarella’ individuale a conduzione familiare in una vera S.p.A. del calcio come del resto è, poi  magari sarà pure in diritto di parlare di calcio moderno, proporre nomi e dettare strategie. 
Per ora sarebbe meglio che se ne stesse zitto invece di continuare in deliri d’onnipotenza perché nel calcio modernizzato da Veltroni non erano previste botteguccie di artigiani come la sua, peraltro anche cara e pretenziosa! 
ABEMUS FACCIA COME FLACCIDO CULU ?


Dove eri quando il potere per distuggere la tua (cit) squadra del cuore, ha inventato CalciOpoly? 
*****************************************************************
E' COME BEN SI VEDE, LA GLORIOSA JUVENTUS, E' DI NUOVO NELLE MANI DI UN AGNELLI!  

Andrea Agnelli, il 24 ottobre 2017 nella consueta apertura dei lavori dell'Assemblea degli Azionisti della Juventus all'Allianz Stadium di Torino ha ricordato ai presenti:"mai nessuno ha vinto sei scudetti di fila".

-------------------------------------------------------------
Andrea Agnelli vuole entrare nella leggenda ottenendo il settimo tricolore consecutivo. 
Ecco le parole del numero uno in apertura dell'assemblea degli azionisti
"Come società, squadra e componente tecnica siamo estremamente orgogliosi: mai nessuno nella storia del calcio ha vinto sei scudetti di fila. Ora ci deve essere qualcosa oltre la leggenda".




Agnelli ha poi citato tutti, o quasi, gli eroi di questi sei Scudetti consecutivi e ha ringraziato i dirigenti, da Marotta a Nedved fino ad arrivare a Paratici: 
"Bonucci, Chiellini, Barzagli, Lichtsteiner e Marchisio. Per quattro di loro la sfida continua e deve esserci qualcosa oltre la leggenda. Un ringraziamento al direttore dell'area sport Marotta, che sotto la sua leadership ha coordinato la squadra a questi risultati. A Pavel Nedved, il vicepresidente, esempio anche oggi fuori dal campo. A Fabio Paratici e Federico Cherubini. Il dogma di questa società è che il successo più bello sarà il prossimo. La sfida è riconfermarsi in Italia e in Europa". 

Il numero uno della Juventus ha poi parlato del fatturato della società di Corso Galileo Ferraris: 
"In sei anni, dal 2010 al 2016 il nostro fatturato è passato da 172 a 341 milioni di euro, con un incremento del 98%. Siamo al decimo posto, se dovessimo mantenere lo stesso tasso di crescita nel 2022 arriveremmo a 689 milioni: la Juve vuole crescere ancora, ma dobbiamo essere consapevoli che i nostri competitor corrono veloci". 
--------------------------------------------------------
Andrea Agnelli: "Il dogma di questa società è che il successo più bello sarà il prossimo. 
I 4 CAVALIERI DELLA SIGNORA
La sfida è riconfermarsi in Italia e in Europa". 
-------------
Andrea Agnelli: "Il dogma di questa società è che il successo più bello sarà il prossimo. 
E' non sfugga la Profezia fatta nel 2013, quando il presidente bianconero disse: 
«Noi come Juventus, tra cinque anni potremo comprare anche Ronaldo». Andrea Agnelli, Decisionista come suo Padre, e noi juventiniVeri devoti al Dottor Umberto, abbiamo fiducia nel Dottor Andrea! Buon Sangue non mente. 
La Juventus agli Agnelli! Fino Alla Fine


martedì, dicembre 12, 2017

I NEMICI DELLA JUVENUS? I SERVI DEI SERVI: - O.D.G & A.I.A - E I LORO SICARI. NEL CASO: EMANUELE GAMBA & MARCO GUIDA

Il Barbone scappato daI NEMICI DELLA JUVENTUS casa? Il "giornalista" di La Republica "emanuele gamba".

Sampdoria Juventus 3-2 - arbitro "marco guida" di Torre annunziata
Per quella parte della tifoseria bianconera "benchè minima", che dopo Sampdoria-Juve non ha fatto altro che vomitare veleno sulla Juventus: Dirigenza, Squadra e sopratutto l' Allenatore, se a mente fredda è smaltita la delusione per la sconfitta, gli sproloqui sulla Juve (come se non bastassero quelli degli antijuventini dichiarati: i due terzi del paese!) cosa gli hanno lasciato? Oppure sono soltanto degli pseudo juventini, che come il detto antico: si tagliano il cazzo per far dispetto alla moglie?
**********
La madre degli ascari e sempre incinta, e il gamba emanuele giornalista di Republica (autore dell'articolo su sampdoria-juventus che, purtroppo, mi e capitato di leggere) ne è  un prototipo!
È questo gamba, ascaro della "congrega" De Benedetti non ha ne arte e nè Patria, ma solo padroni! Solo una settimana, e la merda che ha vomitato addosso alla Juventus, il Bologna gliel'ha fatta rimangiare! Cosa avrebbe scritto l'ascaro con una sola gamba, a situazioni invertite: Sampdoria-napoli, con un arbitro di Torino, che al napoli ne combina più di carlo di Francia!

Dopo una cena a casa di amici con 2 arbitri (uno di famiglia e professinista) abbiamo riguardato la partita, è oltre al rigore non concesso e gol da annullare, un comportamento intimidatorio verso la Juventus, che gli hanno meritato solo biasimo. Quindi non solo per gli episodi eclatanti (rigore e terzo gol da annullare!), ma per quel comportamento, tipo: juventini, vi prendo per il culo!

Nel calcio attuale, se non c'è parità tra le grandi e le medie squadre, certamente c'è una vicinanza che bastano pochi episodi pro o contro per dcidere i risultati di certe partite, specialmente se gli arbitri vengono istruiti per arbitrare a senso unico, come nel caso della sconfitta della Juventus contro la Sampdoria, dipesa da una direzione di gara infame, dell'infame 'GiudA': "guida di Torre Annunziata"! È sarebbe ora di smetterla di sostenere ancora che non ci si debba lamentare di arbitraggi, VAR e quant'altro, perchè la maggior parte dei trifosi juventini, non possiamo che considerare la sedicente minoranza di tifosi che si spacciano per juventini, come il vero male di questa Juventus, gente che ad ogni costo deve andare contro, per ragioni che, non posso non considerare, siano di malafede!

Ma veramente c'è ancora gente che crede cha ad una squadra medio-grande come la Sampdoria si può regalare un arbitraggio che dire infame, e fargli un complimento! Vogliamo vedere un po delle nefandezze combinate dal sicario dell'AIA? Cominciare dal primo episodio: gol annullato a Higuain, situazione identica a quella del giorno prima in Napoli - Milan, ma comportamenti opposti, a Napoli si è fatta completare l'azione, gol annullato e decisione poi corretta, a Genova azione fermata, in violazione del protocollo VAR, e arbitro che poi non verifica l'azione!

Continuiamo, spinta su Mandzukic da parte di Strinic, l'arbitro sorvola, tiro di Cuadrado deviato di culo da Viviano, rimessa dal fondo; ripartenza veloce della Juventus, fallo su Cuadrado, palla che finisce sempre ad un bianconero, e superiorità numerica sulla trequarti doriana, che ti fa l'ineffabile "guida"? Ferma l'azione! Altro mani in area doriana a fine primo tempo, l'infame autodichiarato tifoso del Napoli, in arte: "guida" fa l'indiano e lascia correre! Il VAR? Fa l'indiano anche il VAR! E' per completare l'opera, terzo gol IRREGOLARE! Il VAR, dorme e' l'infame fischiettaro, si guarda bene dallo svegliare il can che dorme! Prima e unica punizione nella trequarti doriana solo alla mezzora della ripresa, sul 3-0 ! Cartellini gialli, parlarne, sarebbe stuzzicare il nervoso!
-----
Allora: juventini, presunti tali (o meglio dire mascherati da juventini?) e gufi di ogni ceto e bandiera, secondo voi, alla luce di tutte queste nefandezze contro la Juve, GiudA "guida" avrebbe concesso il rigore al 45' con 5 di recupero, se la partita fosse stata solo 1-0 o 2-0? Avete avuto o no la percezzione che l'infame fosse terrorizzato lalla paura di un possibile recupero della Juventus dopo il 3-2, quando, per evitare che, al minuto 49 circa, la Juventus riprendesse il gioco con una rimessa laterale, ha ritenuto falloso un contrasto a centrocampo tra un nostro giocatore ed un avversario, concedendo punizione alla Sampdoria? (19 novembre 2017)
********
In questo video, a sentire il moviolaro, parlano solo  del 5 episodio, terzo gol da annullare. Ma teniamo presente, che il su detto moviolaro, tal bergonzi, sarebbe nientepopodimenochè? Il famoso arbitro che inventò i due rigori due! per far perdere la Juventus a Napoli! Si perchè, "merdaset" (alias mediaset) assolda solo arbitri che hanno ben dimostrato la loro antijuvenità.(21 novembre 2017)
----------------------------------------
NICCHI & GUIDA - BOSS & SICARIO