lunedì, maggio 25, 2015

FOTOGRAFIA DEL CORRUTTORE MASSIMO MORATTI & IL CORROTTO MAGISTRATO FRANCESCO S. BORRELLI, MESSO A CAPO DELL'UFFICIO INDAGINI DELLA FIGC PER INCASTRARE LA JUVENTUS-GIRAUDO-MOGGI (con l'illecito strutturato!), E' INSABBIARE GLI ILLECITI PERPETRATI DALL'INTER: MORATTI & FACCHETTI! E' POI, QUANDO ERANO SICURI DI AVER ANNIENTATO LA JUVENTUS, HANNO SOLLEVATO DALL'INCARICO IL CORROTTO MAGISTRATO NAPOLETANO (che lascio' la poltrona con la sceneggiata d'avanti alla pseudo commissione giustizia del senato!), ABOLITO L'UFFICIO INCHIESTE E ISSATO A "SUPER PROCURATORE FEDERALE L'ALTRO MAGISTRATO, Il "CORROTTO DI CARRIERA STEFANO PALAZZI", AFFINCHE' POTESSE RAGGIUNGERE TRANQUILLAMENTE, I TERMINI DELLA PRESCRIZIONE DEGLI ILLECITI PERPETRATI DALL'INTER-MORATTI-FACCHETTI, PER POI FARE LA RELAZIONE PER IL CONSIGLIO FEDERALE DI "TAVECCHIO" E IL PUPAZZO EBETE GIANCARLO!

IL CORRUTTORE MASSIMO MORATTI & IL CORROTTO FRANCESCO S. BORRELLI 
--------------------------------------------------
http://www.lastampa.it/2015/05/24/sport/calcio/qui-inter/moratti-il-titolo-pi-bello-dopo-la-champions-lo-scudetto-a-tavolino-FmMvi1hlzHigTsok6lByeN/pagina.html
"moratti": “Il titolo più bello? Dopo la Champions lo scudetto a tavolino”.
«Il 5 maggio 2002? Era la regola arrivare al massimo secondi. Lo sai, ma non ci credi…»,

http://www.repubblica.it/2007/06/sezioni/sport/calcio/bilanci-inter/bilanci-inter/bilanci-inter.html

interisti farabutti e pdm
Per schiarie le idee al "Famigerato-Farabutto-massimoMINIMOmoratti", incollo testuale ciò che il "Corrotto Procuratore Federale Stefano Palazzi (corrotto dai poteri dietro la societa' nerazzurra: tronchetti & co.) ha scritto a proposito della Corruzione, per anni messa in atto dall'inter: "moratti & facchetti" (dopo averli pero', per mano accompagnati alla prescrizione!) alla luce dei nuovi sviluppi della "morattOpoli" Smascherata dal Team di Esperti e Avvocati di Luciano Moggi!
                                                                                   
“Dalle carte in esame e, in particolare, dalle conversazioni oggetto di intercettazione telefonica, emerge l’esistenza di una fitta rete di rapporti, stabili e protratti nel tempo, intercorsi fra il Presidente della società INTERNAZIONALE F.C., Giacinto FACCHETTI ed entrambi i designatori arbitrali, Paolo BERGAMO e Pierluigi PAIRETTO, fra i cui scopi emerge, fra l’altro, il fine di condizionare il settore arbitrale.

Questo Ufficio ritiene che le condotte in parola siano tali da integrare la violazione, oltre che dei principi di cui all’art. 1, comma 1, CGS (codice di giustizia sportiva, ndr), anche dell’oggetto protetto dalla norma di cui all’art. 6, comma 1, CGS, in quanto certamente dirette ad assicurare un vantaggio in classifica in favore della società Internazionale F.c., mediante il condizionamento del regolare funzionamento del settore arbitrale e la lesione dei principi di alterità, terzietà, imparzialità ed indipendenza, che devono necessariamente connotare la funzione arbitrale.

Oltre alla responsabilità dei singoli tesserati, ne conseguirebbe, sempre ove non operasse il maturato termine prescrizionale, anche la responsabilità diretta e presunta della società ai sensi dei previgenti artt. 6, 9, comma 3, e 2, comma 4, CGS”.

Un po’ meno grave la posizione del tesserato Massimo Moratti: “Comunque informato della circostanza che il Facchetti avesse contatti con i designatori, come emerge dalle telefonate commentate, nel corso delle quali è lo stesso Bergamo che rappresenta tale circostanza al suo interlocutore. (…) Ne consegue che la condotta del tesserato in esame, Moratti, in considerazione dei temi trattati con il designatore e della frequenza dei contatti intercorsi, appare in violazione dell’art. 1 CGS vigente all’epoca dei fatti, sotto i molteplici profili indicati”.
-----
All' "Alitoso-Corruttore-massimo", qualcuno gli dica che, il "Corrotto-Procuratore-Federale" oltre ad aver accompagnato per mano i "Farabutti massimo & giacinto" alla Prescrizione, nella relazione per il "consiglio-federale" ha omesso di aggiungere le telefonate del presidente dell' "inter giacinto facchetti" con gli arbitri in Attivita' -
https://www.youtube.com/watch?v=ThY9CUkBJPs

All' "Alitoso-Corruttore-massimo, qualcuno gli dica che, il "Corrotto-Procuratore-Federale" ha omesso di aggiungere che "giacinto facchetti prima da dirigente, e' poi durante la sua presidenza dell'inter per molti anni (fino alla morte!) ha avuto un rapporto segreto con un arbitro in attivita, che lo usava come "Cavallo di Troia": Danilo Nucini, in cambio di un posto di lavoro! Dichiarazione di questi nella deposizione sotto giuramento al Tribunale di Napoli;
------------
All' "Alitoso-Corruttore-massimo, qualcuno gli dica che, il "Corrotto-Procuratore-Federale" ha omesso di aggiungere la "Cena Carbonara sul suo Panfilo (suo di moratti!) con il Corrotto (corrotto da "massimo moratti"!) Designatore "paolo bergamo"!

All' "Alitoso-Corruttore-massimo, qualcuno gli  racconti quanto segue: facchetti era l'unico dirigente (addirittura presidente!) che aveva relazioni con arbitri in attivita', ed in una telefonata all'arbitro Massimo Desantis cerca di condizionarlo, attraverso il Corrotto dirigente Fifa e Uefa: Walter Gagg, dicendogli: Gag ti porta i miei saluti!
https://www.youtube.com/watch?v=ThY9CUkBJPs

11/05/2005, facchetti raccomanda al Designatore Paolo Bergamo di dire all'arbitro della partita dell'inter: Paolo Bertini, di migliorare lo score 4-4-4!
https://www.youtube.com/watch?v=RLU6eHsPmjw

Qualcuno chieda al Farabutto-massimo, che ci faceva a Palazzo valentini con i corrotti "auricchio e il cocainomane  Giuseppe 'peppe o scemo' Narducci" testimoni della difesa di Moggi?!!!
https://www.youtube.com/watch?v=XJaiWs0eGoA
-----
QUALCUNO RICORDI al FARABUTTO-massimo, CHE I POTERI MAFIOSI HANNO SCIPPATO UNO SCUDETTO ALLA JUVENTUS PER DARLO PROPRIO ALLA SQUADRA DEI FARABUTTI, CHE NEGLI ANNI SONO STATI COLPEVOLI DI:

- passaporti e documenti falsi e patenti ricettate per far giocare calciatori che non ne avevano diritto, illecito da articolo 6: retrocessione diretta + 1 punto di penalizzazione per ogni partita giocata, e' radiazione dei dirigenti responsabili: Gabriele oriali, e "massimo moratti & co.";
  http://www.gazzetta.it/Calcio/Squadre/Inter/Primo_Piano/2006/05_Maggio/25/patteggia.shtml

- bilanci taroccati con vendita del proprio marchio a società fondata ad hoc e intestata a se stessi(interbrand!)!;
 http://www.gazzetta.it/Calcio/Primo_Piano/2007/06_Giugno/20/popup_dopingamministrativo.shtml

- iscrizioni irregolari ai campionati di serie A 2005-2006, con violazione di norme amministrative per ingenti debiti e fidejussioni “disinvolte”!;
 http://www.corriere.it/Primo_Piano/Sport/2007/06_Giugno/20/inter_moratti_plusvalenze.shtml

- scambi “di giocatori” con altre società (la piu' ricca di plusvalenze fasulle con il Milan!), con supervalutazioni e plusvalenze delinquenzali;
  http://www.corriere.it/Primo_Piano/Sport/2007/06_Giugno/21/inter_milan_bilancio.shtml

- violazioni dell’art. 6 (illecito sportivo, quello che prevede retrocessione e radiazione);
http://www.gazzetta.it/Calcio/Primo_Piano-calcio-infetto-2011/palazzi-illecito-inter-801867886033.shtml

- rapporti diretti, continuativi e riservati (espressamente vietati) con arbitri in attività: articolo6:  che prevede Retrocessione della squadra e Radiazioni del dirigente!;
http://www.tuttosport.com/calcio/serie_a/juventus/calciopoli/2011/02/24-110897/Scudetto+2006%3A+3+marzo+Figc+sente+Nucini+sui+rapporti+con+l%27Inter

- richieste ai designatori di avere uno specifico arbitro, o di conoscerne in anticipo i nomi, articolo6, punti di pebalizzazione per l squadra, e' radiazione del diriente!;
  https://www.youtube.com/watch?v=ezJCMEaXR1Y

- suggerimenti mirati sulle griglie, con richieste di non fare i sorteggi o di inserirvi arbitri preclusi, punti di penalizzazione per la squadra e radiazione del dirigente!;
  https://www.youtube.com/watch?v=-BQx3Opwgw8

- richieste di migliorare lo score di un arbitro (4vinte, 4pareggiate, 4perse),articolo6: Retrocessione della squadra e Radiazioni del dirigente!;
  https://www.youtube.com/watch?v=RLU6eHsPmjw

- visite negli spogliatoi dei direttori di gara, non dopo le partite, ma prima e durante l’intervallo (durante l'intervallo lo faceva solo "giacinto facchetti"!): squalifica per il dirigente!;
http://archiviostorico.gazzetta.it/2003/febbraio/19/Una_giornata_Okan_due_per_ga_0_0302193526.shtml

- dossieraggi illeciti, pedinamenti a arbitri e dirigenti di altre squadre, esponenti della Fig ecc, Illecito articolo6: Retrocessione della squadra e Radiazioni del dirigente!;
  http://www.lettera43.it/attualita/tavaroli-spiai-moggi_4367554368.htm

- richiesta al designatore di andare all'ufficio del padrone dell'inter: "massimomoratti", perche' ha un regalino da dargli! illecito articolo6: Retrocessione della squadra e Radiazioni del dirigente!;
  https://www.youtube.com/watch?v=tmOjdvNplMM

- multa della Figc di 1 miliardo 600 milioni per il falso Passaporto di Recoba; "moratti" dice di aver pagato "4 Miliardi"! I restanti 2 miliardi e 600 milioni sono serviti per pagare i "giudici-corrotti"?!!! Qualcuno ci faccia sapere!
http://interviste.sabellifioretti.it/?p=678
-----------
2000 telefonate di dirigenti, allenatori e calciatori dell'inter con lo spacciatore di stupefacenti per la Ndrangheta, Mimmo Brescia"Il Pregiudicato, che, a sentire L'ex Calciatore dell'inter, Grigorios Georgatos: "portava gli stupefanti ai giocatori alla Pinetina", e' forniva l'allenatore Mancini sotto forma di stampelle per i giocatori prima delle partite: illecito articolo 6 Retrocessione della squadra e squalifiche dei giocatori e dirigenti responsabili del centro sportivo!;
http://www.calcioblog.it/post/307/georgatos-inter-doping-ronaldo

*Con capitan Zanetti, il pregiudicato, parla di auto di lusso e di preziosissimi orologi. «Ti ho rimediato una Ferrari 430 che è un gioiello», gli dice. Ma il capitano al telefono tentenna: «Una Ferrari? Lo sai che le Ferrari non mi fanno impazzire». «Già tu sei un animale da Porsche...». E prima di salutarsi i due prendono accordi per un Rolex Daytona. Per la Giustizia sportiva articolo1 lunga squalifica, e' per la Giustizia Penale la Galera! Ma come sempre, la Loggia (il tribunale!)di Milano insabbio'Tutto!
*Il finto sarto-spacciatore di stupefacenti, prende accordi con l'allenatore Mancini per 2 stampelle", per i giocatori prima delle partite!;
"Ai giocatori niente droga, soltanto camicie".Dichiarazione il 16/5/2008 di Domenico Brescia:, il "Fornitore di stupafacent & oggetti di lusso rubati:Ferrari, Porsche, Rolex Daytona e Gioielli, che alla Pinetina da TRENTA anni era di casa (cit l'ex calciatore dell'inter Alessandro Altobelli).
--------------------------------------------------------------------------
15/5/2008 (16:40) L'AD Paolillo: "La società non ha mai avuto rapporti con Brescia"
GANGS OF MILAN

15/5/2008 Le relazioni pericolose di Mancini & Co.
http://www.ilgiornale.it/news/relazioni-pericolose-mancini-co.html 

17 maggio 2000 - Biagio Marsiglia: Inter e telefonate, in cella il sarto che fabricava stampelle per i giocatori prima delle partite
http://archiviostorico.corriere.it/2008/maggio/17/Inter_telefonate_cella_sarto_co_9_080517083.shtml

16 maggio 2008 - Biagio Marsiglia: Mancini, Zanetti e la scelta tra la Ferrari e un Rolex Daytona
http://archiviostorico.corriere.it/2008/maggio/16/Mancini_Zanetti_scelta_tra_Ferrari_co_9_080516041.shtml

15/05/2008 - Luca Fazzo: Le relazioni pericolose di Mancini & Co. in oltre mille intercettazioni i contatti di staff e giocatori con due pregiudicati
http://www.ilgiornale.it/news/relazioni-pericolose-mancini-co.html

 16 maggio 2008 - Parla il sarto indagato "Conosco da anni Mancini
http://www.shashum.com.ar/news-italia-piu-letti/2008/05/parla-il-sarto-indagato-da-anni-mancini.html

15 maggio 2008 - Altobelli:«Brescia e' una brava persona. Lo conosciuto alla pinetina quando sono arrivato all'inter»(oltre 30 anni!)
http://www.corriere.it/cronache/08_maggio_15/inter_difesa_boss_24ebcc1c-226a-11dd-8bc7-00144f486ba6.shtml

Lo spacciatore alla pinetina era di casa da 30 anni - Marisa Guassardo, avvocato di Domenico Brescia: “Il mio assistito è amico da trent’anni di giocatori dell’Inter, frequenta abitualmente, se non quotidianamente, la Pinetina......
http://www.calcioblog.it/post/5808/le-telefonate-degli-interisti-al-pregiudicato-ombre-e-dubbi-su-un-caso-nato-a-tre-giorni-dalla-chiusura-del-campionato
----
- pastiglie nei caffè di Herrera "Quarenghi-Klinger-Cipolla".
http://espresso.repubblica.it/attualita/cronaca/2005/05/16/news/quelle-pillole-che-ci-dava-herrera-1.578
  (+ Gianni Brera - Storia critica del calcio italiano)

- falsificato documenti di minorenni, per farli giocare in tornei interNazionali al posto di ragazzi piu' giovani. Farabutti della peggior specie!
http://archiviostorico.corriere.it/2002/agosto/24/Pellegrini_Vinsi_Mundialito_poi_scoprii_co_0_0208248216.shtml
-------------------------------------------------------------------
IL CORRUTTORE MASSIMO & IL CORROTTO PROCURATORE FEDERALE STEFANO PALAZZI
DEFICIENTE FARABUTTO! NE HAI COMBINATE PIU' DI CARLO DI FRANCIA, E' LA FAI FRANCA GRAZIE A TRONCHETTI PROVERA E AI SUOI AMICI: JOHN ELKANN & Co, EPPURE CONTINUI A VOMITARE MERDA DA QUELLA BOCCACCIA SPORCA! QUASI QUASI, MI FAI VENIRE VOGLIA DI AUGURARE A TRONCHETTI DI TIRARE LE QUOIA!
----------------------------
Qualcuno, ricordi al Corruttore "massimo", che l'Articolo 39 non va in Prescrizione!
TI DASSI DEL PORCO, OFFENDEREI I PORCI!

mercoledì, maggio 20, 2015

6 ANNI CON ANDREA AGNELLI, LE FRASI DA RICORDARE: FAREMO DANNO A CHI CI HA CREATO DANNO!

LA JUVENTUS, E LA DINASTIA AGNELLI 
 34 SCUDETTI -3- STELLE D'ORO! 11 COPPE TALIA -1- STELLA D'ARGENTO!
2015-2016 - 5° - SCUDETTO CONSECUTIVO PER ANDREA AGNELLI PRESIDENTE!
LA PROMESSA DEL PRESIDENTE: "FAREMO DANNO A CHI CI HA FATTO DANNO"!

Sei Anni Con Andrea Agnelli, deludente il primo. Un settimo posto che fece il pari con quello mprecedente. Poi solo Successi. Ma anche promesse per Riabilitare il Nome e l'Onore della Juventus (infangato da infame-gentaglia senza scrupoli!), che ci ha lasciato tante Frasi Storiche da Ricordare, che ci hanno fatto conoscere meglio il nuovo Presidente della Juventus: Andrea Agnelli.

                                                                                    "SU CALCIOPOLI“
Se la Figc ci mette più di un anno per rispondere al nostro esposto, allora forse non ha la coscienza troppo pulita”.

“In cuor mio tutti sanno cosa penso di Calciopoli, e cioè che è stato un procedimento ridicolo. I legali mi hanno detto che non sono riusciti nemmeno a leggere tutte le carte”.

“Dal maggio del 2010 ad oggi sono avvenuti avvenimenti straordinari che esulano da un percorso normale e vorrei ripercorrere con voi le tappe principali affinché sia chiaro il comportamento della nostra società. Partiamo da maggio 2010, quando presentiamo un esposto alla Figc per verificare i presupposti per l'assegnazione (l'assenza di comportamenti poco limpidi) dello scudetto 2005-2006 all'Inter. Questa nostra richiesta di risposta per garantire la corretta giustizia ed equità da parte dell'istituzione resta lettera morta per 14 mesi. E qui si impone una Prima riflessione doverosa con gli ordinamenti di giustizia sportiva: si è svolto un maxiprocesso nel 2006, quello di Calciopoli, in soli quattro mesi arrivando a pesanti condanne, ci sono voluti 14 mesi per rispondere ad un esposto di otto pagine”.

“Fino al luglio 2011 abbiamo avuto totale fiducia nell'ordinamento sportivo, rispettando tutte le regole. Poi il Consiglio Federale da noi sollecitato decide di non decidere e solo allora, quando il Consiglio ha tutti i poteri per rivedere la decisione e invece decide di dichiararsi incompetente, decidiamo di utilizzare gli strumenti legali a nostra disposizione per tutelarci”.

“Passando al Tnas, che si è dichiarato incompetente in questi giorni, e alla definizione di 'doping legale' che è venuta fuori: il Tnas prevedeva anche la possibilità di un tavolo conciliatorio e voglio ricordare che a quell'incontro di conciliazione io ero l'unico presidente presente, che è l'unica persona in grado di conciliare. Figc e Inter in quell'occasione decisero di mandare solo i loro legali”

“Il quadro di allora era diverso da oggi. Quando vennero fuori le prime intercettazioni, pensai a una strana coincidenza: ogni volta che stavamo per vincere un titolo, balzava fuori qualcosa, l'anno prima c'era stato il video della flebo di Cannavaro. Poi, improvviso, è arrivato lo tsunami, e parlare di sensazioni, in quei momenti, è difficile. La Juve ha pagato in maniera dura: se la società non avesse varato l'aumento di capitale e lavorato per tornare ai vertici, avrebbe potuto precipitare davvero in categorie minori. Adesso esigiamo parità di trattamento”.

“Non ci si rende conto di quello che ha determinato il 2006 per noi. Abbiamo richieste, le più diverse, di risarcimento danni per circa 600 milioni di euro. Con la nostra siamo a quasi un miliardo che pende. Chiudere con "fu giustizia sommaria ci spiace", come si voleva fare con il documento non firmato al tavolo del Coni, non è semplicissimo”.

“Noi abbiamo un anno sotto inchiesta, il 2004-2005. Il 2005-2006 è pulito: subiamo la penalizzazione su un anno in cui non c'è niente e i designatori arbitrali sono cambiati. Se il capo dello sport e quello del calcio mi parlano di giustizia sommaria, quali che fossero i dirigenti, fu giustizia sommaria. E poi siamo entrati in un procedimento penale: i giudizi li possiamo dare solo alla fine”.

                                                                                       SULL’INTER:
“Su un'ipotetica sfida tra l'Inter del triplete e la Juventus di Capello, Nessun dubbio: vinciamo noi 3-0”.

“Ho rapporti di educazione e civiltà: devono rimanere tali e sarebbe bello se si estendessero ai tifosi. Non siamo in guerra, il calcio è un grande spettacolo di sport, e l'Inter è lì per caso: se fosse arrivata terza un'altra squadra, avremmo chiesto comunque se era giusto assegnarle lo scudetto”.

                                                                               SUL CALCIO ITALIANO
 “Se uno guarda una situazione perfetta per un top team, è una miscela di ciò che si trova in Inghilterra, in Germania, e in Spagna”.

“Piuttosto che una destinazione finale per i migliori giocatori, ora siamo un campionato di transito”.
     “Nel nostro calcio ci sono tre cose vecchie: gli stadi, i diritti televisivi e la protezione dei marchi”.

“Se dobbiamo redistribuire le risorse (diritti televisivi) in base alla meritocrazia, allora bisogna considerare anche la storia dei club. Noi abbiamo vinto 29 scudetti, il Milan 18 e l'Inter non so... Ci sarà un motivo se queste tre squadre mettono insieme il 70% dei tifosi. Abbiamo pianificato dei budget, non si possono cambiare le carte in tavola”.

“Il calcio italiano, tanto quanto l'Italia, ha bisogno di riforme strutturali. L'Italia era a un bivio pochi anni fa – vogliamo affrontare questo e rimanere competitivi? Abbiamo scelto di non fare nulla. Nel calcio è necessario uno sforzo concertato: violenza, stadi, protezione dei marchi. Ora non c'è nemmeno un governo, quindi non abbiamo un ministro di sport”.

                                                                                         SUL MILAN:
“Sulla politica sportiva il Milan resta il nostro migliore alleato, sul campo il rivale più temibile”.

                                                                                        SUL TORINO:
“Il derby mi piace, ma vorrei un Torino forte che desse a quella sfida un'importanza di classifica ben al di là della rivalità cittadina”.

                                                                                      SUL DEL PIERO:
                                    “Il bello di Del Piero è che lo sarà sempre un supereroe della Juve”.

“Parma mi ricorda quella partita, al primo anno di Alessandro in bianconero, quando dopo avere segnato uno dei tre gol invece di esultare indicò chi gli aveva dato l'assist. Ebbene, quel gesto la dice lunga su che tipo di campione sia Del Piero. L'unico legame tra le varie case della Juve è il nostro capitano, lui, Alessandro Del Piero, che ha voluto rimanere con noi ancora un anno per quello che sarà il suo ultimo anno in bianconero. A lui dedichiamo tutti un grande applauso”.

                                                                                     SULLA JUVENTUS:
“Sui risultati della Juventus nella stagione 2010-11 C'è tanta delusione perché alla fine di questo campionato è emerso che una serie di giocatori arrivati non hanno capito cos'è la Juventus e i giocatori che avevamo lo hanno dimenticato”.

“La Juventus è conosciuta come "la fidanzata d'Italia". È probabilmente la donna con cui ognuno vorrebbe stare”.

“L'emozione Juventus è sempre rivolta al domani, la gioia più bella è quella che deve venire”.

“Nelle squadre ci si aiuta, si combatte, si perde e si vince. Ma non si resta mai soli”.

“Juventus e Fiat sono i comuni denominatori della storia della nostra famiglia”.

                                                                                                   SU PIRLO:
“La qualità di Pirlo è assoluta, ma io ho una convinzione: in campo si va in undici e un solo campione, per quanto straordinario, non fa la differenza”.
Matteo Brancati JUVENTIBUS.COM - 19/05/2015
****************************
9 AGOSTO 2011 SU CALCIOPOLI 2006 
CONFERENZA STAMPA DI ANDREA AGNELLI E DEI LEGALI DELLA JUVENTUS
CONFERENZA STAMPA DI ANDREA AGNELLI E DEI LEGALI DELLA JUVENTUS

Il Legale della Juventus Michele Briamonte:  
 «Le nostre azioni Legali? Non ci fermeremo! L’obiettivo è fare danno a chi ci ha fatto danno, andremo avanti a oltranza sino a quando ci saranno strade legali percorribili. Anche perché una cosa è certa. La Juventus ha saputo resistere a cosa ha subito e esisterà anche in futuro quando continuerà a perseguire i responsabili anche se nel frattempo avranno smesso di ricoprire le cariche attuali o quelle avute.».
 ----------------------------------------------------------
AVANTI PRESIDENTE! 13 MILIONI IN ITALIA E DECINE DI MILIONI DI JUVENTINI SPARSI PER IL MONDO, SAREMO AL SUO FIANCO!
FINO ALLA FINE


sabato, maggio 02, 2015

IL COMUNICATO UFFICIALE DELLA JUVENTUS, AVVERSO LA SANZIONE ALLO JUVENTUS STADIOM PER GLI INCIDENTI NEL DERBY, ALLO STADIO OLIMPICO DI/DEL TORINO, DOLOSAMENTE NON SANZIONATO!

30 apr 2015 - Comunicato Ufficiali 
A seguito delle decisioni odierne del giudice sportivo
Juventus Football Club ribadisce la sua ferma e completa condanna di ogni gesto di violenza commesso all'interno e al di fuori degli stadi, come già pubblicamente affermato nel comunicato di domenica 26 aprile. 

La società, tuttavia, desidera far rilevare le enormi incongruenze che hanno portato alle decisioni odierne del giudice sportivo. 
I dispositivi di sicurezza e le telecamere dello Stadio Olimpico di Torino a disposizione delle Forze dell'Ordine non hanno, allo stato attuale, permesso di individuare il o i materiali autori dell'atto deliquenziale. Tale circostanza ripropone l'urgenza di dotare ogni impianto sportivo di sistemi di controllo all'avanguardia, per evitare di giungere alla paradossale vicenda odierna: in assenza del responsabile materiale si punisce, oltremodo, il responsabile, o peggio il presunto responsabile, oggettivo.

Il comunicato del Giudice Sportivo fa leva, in premessa, sulla comunicazione odierna dell'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive alla Procura Federale. Entro tale comunicazione si parla di artifizio "credibilmente lanciato dalla zona superiore del settore ospiti". Appena due righe dopo il Giudice dice: "sgombrato il campo da ogni ragionevole dubbio". La contraddizione è evidente.

Il settore ospiti dello stadio Olimpico di Torino ospitava circa 1400 tifosi juventini, mentre il settore denominato Tribuna Sud dello Juventus Stadium è normalmente occupato da circa 9800 persone. Ancora una volta si colpisce una folla indiscriminata poiché non si è stati in grado di individuare i reali responsabili e, forse, neppure la reale dinamica dei fatti

Nel passato e anche nella fattispecie del derby Torino-Juventus, circostanze analoghe danno luogo a sanzioni differenti.

Riassumendo: gli autori materiali rimangono ignoti, il luogo del misfatto, pur essendo noto, non viene sanzionato, ma si colpisce lo Juventus Stadium e quindi la Juventus, che ne è proprietaria e che, a detta di tutte le autorità, lo ha reso un luogo sicuro sia per quanto concerne la prevenzione sia, a maggior ragione, in termini di eventuale repressione. 

Juventus Football Club procederà pertanto a ricorso avverso questo provvedimento pur continuando a garantire a tutte le autorità dello Stato e sportive la massima collaborazione per l'individuazione degli autori dell'evento, che rimane in sé intollerabile e degno della massima riprovazione e sanzione morale, penale e sportiva.
______________________________________________________
GUIDO 'GIUDA' ROSSI, COSTRINSE IL GIUDICE LAUDI ALLE DIMISSIONI
(facendo pressione sul presidente del csm:giorgio napolitano!), 
PER DARE L'INCARICO DI GIUDICE SPORTIVO AL SICARIO DEI POTERI OCCULTI
.
PER PETEANO, IO ACCUSO
Ecco il magistrato sovversivo, responsabile dei depistaggi nell'inchiesta sulla strage di Peteano
GIAMPAOLO TOSEL, IL PIDUISTA DEL CIRCOLO DELLA MORRA DI UDINE, COINVOLTO NELLA STRAGE DI PETEANO DI SAGRADO, UNA VITA (5 lustri?)NASCOSTO NELL'ANTRO: FIGC, IL COVO DI SCIACALLI (i giudici!) DELLA MAFIA MILANO-ROMA
Giampaolo Tosel, in servizio al Tribunale di Udine, ebbe modo di distinguersi nei depistaggi delle indagini sull’attentato di Peteano di Sagrado, quando nel 1980 fece in modo di far legalmente distruggere la bobina che conteneva la registrazione telefonica della voce di Carlo Cicuttini, e cancellando così la prova principe della sua responsabilità         http://tuttonapoliclub.forumfree.it/?t=31928194
-----------------------------------------------------
LA GANG DEGLI INTOCCABILI!
The Boss Tonchetti, Borrelli, Boccassini, Palazzi, Narducci, Nicoletti & co.