domenica, maggio 29, 2011

In Memoria dei 39 Angeli che persero la Vita all’Heysel

                                                     *Per non dimenticare l’Heysel*
                 * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *
                                                        29 Maggio 1985 in Ricordo
                                                                              Di
                                                                       39 Angeli
                  * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *
                                          Che persero la Vita per Una Giornata di Sport

Non esiste un modo migliore per ricordare una tragedia e accostare la parola migliore a tragedia é un orrore che fa venire i brividi; dovrebbe far venire i brividi a chiunque abbia il dono di capire il significato del ricordo. Né esiste il senso del ricordo senza chiedersi “perché”, senza riuscire a capire "perché” non esiste il valore del ricordo, se il futuro di quel ricordo non lascia tracce di speranza, se quel sacrificio non ha aiutato l'indegno essere umano a provare vergogna quando stupra quel ricordo; quando il misero essere umano trasforma la festa in una vigliacca guerra. Lo urlano lassù da 26 anni: nessuno osi mai più violentare il nostro riposo. Mai più!

Nessun commento: