lunedì, settembre 10, 2012

1998-2012 - LA CONGIURA FININVEST-PIRELLI-SARAS PER DISTRUGGERE LA JUVENTUS - BORRELLI e PALAZZI: GLI ASCARI ESECUTORI!

GERVASONI: PALAZZI MI HA DETTO: “…SE TU DICI QUESTO AVRAI UNO SCONTO DELLA PENA.” – MA PERCHE’ AVREI DOVUTO DIRE COSE CHE NON HO FATTO ?

                         Carobbio ha detto e firmato tutto quello da lui (Palazzi) suggerito

Palazzi doveva incolpare Conte, punto. E' per farlo ha trovato un Carobbio che a differenza dell'altro pentito Gervasoni che ha rifiutato di mentire (se tu dici questo, avrai uno sconto della pena. Ma perche' avrei dovuto dire cose che non ho fatto!!!?) ha detto e firmato tutto quello a lui suggerito. Ma putroppo per Palazzi, non e' riuscito a trovare il minimo riscontro negli interrogatori degli altri 23 ndagati del caso Siena.

Smentito su tutta la liea, Palazzi e' venuto a trovarsi con un sacco di puttanate che non ha potuto utilizzare per deferirlo per frode sportiva. E allora come fare per  non disattendere i suoi mandanti? S'e' inventata la favoletta della omessa denuncia (ricordate l'illecito strutturale di "Borrelliana memoria in Farsopoli? Borrelli-Palazzi maestro e discepolo...casualmente Napoletani!).
 
E' si, perche', se le accuse di Carobbio fossero state credibili, Conte avrebbe dovuto essere deferito per illecito (frode) sportiva e non per omessa denuncia. Solo che, Palazzi avendo ricevuto l'ordine di incolpare Conte per quello sgarbo a Galliani ("siete la mafia del calcio") nell'intervallo di Milan-Juventus ( con la promessa di Galliani: "Questa te la faccio pagare"!) doveva assolutamente trovare il modo di impedire alla difesa dell'allenatore della Juventus di ottenere l'assoluzione che l'accusa di illecito avrebbe potuto comportare dopo l'archiviazione (se ci fosse stata...) della Procura di Cremona perche', smentire l’illecito di frode sportiva serebbe stato più facile in quanto l’analogo reato penale non sembra, secondo le diciharazioni del Procuratore della Republica di Cremona, sostenibile e allora il diabolico Palazzi ha ripiegato su un semplice illlecito sportivo di natura comportamentale che non poteva essere smentito da nessuna sentenza della giustizia penale ordinaria che sul punto non si esprimerà mai.

Infatti il reato di omessa denuncia non esiste nel codice penale. E dopo che l'avvocato della Exor e' riuscito a convincere Conte ad accettare la furbesca proposta del Procuratore Federale: 3 mesi di squalifica per omessa denuncia, Palazzi ha celebreato il suo trionfo, ed ora aspetta la ciliegina sulla Torta dei "corrotti giudici del Coni", vero e proprio braccio armato dell' "Elitaria Associazione a Delinquere Romana: il Circolo Canottieri Aniene, Presieduto dal Temuto Giovanni Malago'! Quel Giovanni Malago' che a breve dovrebbe dare il Cambio a Giovanni Petrucci alla Presidenza del Coni, con la Benedizione dei Vertici EXOR, rappresentati All' Aniene da Luca di Montezemolo.  
 
Siamo Convinti che se non ci fosse il Veto di John Elkann, Andrea Agnelli, lo querelerebbe insiema a Carobbio per calunnia e chiederebbe qualche decina di milioni di danni, da aggiungere ai 440 che i burattini dei Poteri Forti: petrucci&abete gia dovrebbero sborsare! Ma purtroppo veniamo a sapere che nulla di tutto questo accadra', perche' rimasuglio del 2006: gli accordi dei Vertici EXOR (famiglia Elkann) con Tronchetti & Co.
 
PS. Piu' passa il tempo, e' piu' pare sospetto il comportamento e le arroganti dichiarazioni di Giovanni Petrucci e Giancarlo Abete (l'Ebete fratello scarso di Luigi Abete, il Banchiere Massone Colluso con John Elkann), ecco allora che viene spontaneo chiedersi: che ruolo hanno avuto, SE HANNO avuto, i vertici EXOR, nell' "accumulo dei 100Mila Dossier Telecom di Tronchetti Provera, anche alla luce delle intercettazioni che scoprirono il furto di informazioni tecniche da parte del tecnico Nigel Stepney, e' poi passate alla McLaren?






Nessun commento: