giovedì, agosto 09, 2012

STEFANO PALAZZI: L'INFAME BOIA DELLA MAFIA DI MILANO


                       L'organizzazione calcistica affidata a politici di vecchio stampo.            
I Democristiani (partito scomparso!) di oggi Abete e Palazzi collusi con la "presunta" Mafia di Milano (tronchetti & moratti?), ricorda da vicino la collusione tra i vecchi democristiani Vito Ciancimino e Salvo Lima con la Mafia Siciliana: Corleone (Toto' Riina ) e Palermo (Stefano Bontate). I comportamenti sono molto simili, tranne che,  Corleonesi e Palermitani usavano bombe, mitraglie e lupare (accertato dai magistrati Falcone e Borsellino), mentre i Milanesi, non sono "ancora arrivati a tanto (ci sono delle voci su qualche volo da cavalcavia, ma solo vioci, nessuna prova!), ma quel Palazzi, ha dato ampie prove di avere l'anima di un Riina e di un Bontate,  e' c'e' poco da fidarsi...mentre l'Ebete Giancarlo, e usato come nei tempi passati si usava lo scemo del villaggio...portatore di ordini. Senza dubbio alcuno, il Boia dei poteri Meneghini, e, il militare Napoletano.

Nessun commento: