sabato, marzo 11, 2006

ALL"AMICO CICCO IL MIO PENSIERO SULL'HEYSEL

IL MIO PENSIERO SULL'HEYSEL

Quanta tristezza ritornare su un argomento tanto delicato che si dovrebbe ricordare, solo col pensiero, una preghiera e se possibile un mazzo di fiori. PURTROPPO a quasi 21 anni di distanza ancora mi tocca leggere controversie su quella tragica notte, e mi assale una rabbia mai sopita. ma non PERCHE' SI E' FATTO TROPPO PER FARLA DIMENTICARE E ....SI E' FATTO TROPPO POCO PER FARE GIUSTIZIA come mi e` dato leggere: Ritengo quello della societa` comportamento corretto. Quale giustizia doveva cercare? I colpevoli? Principalmente le autorita nell'aver permesso lo scontro tra due tifoserie, l'una, calda ma civile (quella Italiana) l'altra animaloide, quindi incivile, sospetta e recidiva (quella Inglese), in uno stadio insicuro e fetiscente.
ED IN QUESTO LA SOCIETA' JUVENTUS, NEI SUOI DIRIGENTI CHE SI SONO SUCCEDUTI IN QUESTI 21 ANNI HA LE SUE COLPE? Chi e` senza peccati scagli la prima pietra
SE OGGI CI RITROVIAMO UNA GRANDE PARTE DEL TIFO BIANCONERO CHE NON RIESCE AD ACCETTARE "LA PACE"....E quella parte di tifo che non si rende conto che il suo modo di agire lo rende uguale agli ULIGANS Inglesi.Se si e` migliori non bisogna pretenderlo, bisogna dimostralo.
MA ANCHE PERCHE' LA JUVENTUS HA FATTO TROPPO POCO PER RICORDARE....concordo, la societa`, da subito avrebbe dovuto disporre un'onorificenza per ricordare quelle vittime, non martiri..
SOLO LO SCORSO ANNO A 20 ANNI DI DISTANZA DA QUELLA TRAGEDIA, SI E' FATTO QUALCOSA PER RICORDARE CHI NON TORNO' A CASA QUELLA SERA DEL 19 MAGGIO 1985, CON UNA CERIMONIA DEGNA DI QUESTO NOME E CON UN MONUMENTO IN OMAGGIO AI 39 ANGELI, IL TUTTO SI E' SVOLTO A BRUXELLES; SOLO CHE LA LODEVOLE INIZIATIVA NON E' PARTITA DALLA SOCIETA' MA DA UN COMITATO ISTITUITO DA TIFOSI BIANCONERI E PARENTI DELLE VITTIME. Ho l'impressione che i tifosi Juventini non hanno mai capito coloro che dettavano le regole con il loro comportamento, Gianni e Umberto Agnelli. Specialmente L'Avvocato, pretendeva che tutti i tifosi juventini fossero come lui.....basterebbe ricordare la piu` recente scomparsa del suo unico figlio e e il suo comportamento in merito......ognuno pianga i suoi morti.
ALTRO DISCORSO MERITA LA QUESTIONE DELLA COPPA DEI CAMPIONI. IO NON SONO MAI STATO PER LA RESTITUZIONE DELLA COPPA (SARA' PRETENZIOSO, MA CONTINUO A SOSTENERE CHE SE AVESSIMO LA POSSIBILITA' DI DOMANDARE A QUEGLI ANGELI COSA FARE DI QUEL TROFEO, SONO STRACONVINTO CHE VORREBBERO CHE FOSSE TENUTO), Concordo! Noi non dovremmo farci piangere addosso dalla cupola mediatica il cui vero scopo e` umiliarci, e farci pagare l'ardire di amare la nostra cara vecchia signora. Se io fossi tra quegli angeli....vorrei che quella coppa fosse la piu` venerata, la piu` gelosamente custodita perche` dentro vi e` racchiusa la nostra anima. La cupola mediatica del boss Candido Cannavo`e` riuscita a mettere in noi tifosi il senso di colpa e di vergogna, Juventini domandiamoci perche`!. Noi siamo 14 milioni e` dovremmo sopraffare gli invidiosi e il loro potere del male, il potere dei corruttori di Milano non potendo battere la Juventua sul campo, ha cercato e trovato proseliti nel corrotto ambiente della DISINFORMAZIONE per umiliarla; purtroppo, a sentire i fratelli juventini....riuscendoci! Ribelliamoci a Milano e la cupola mediatica!
A MIO AVVISO L'UNICA COSA DA FARE QUELLA SERA ERA NON GIOCARE LA PARTITA ...discordo....probabilmente i morti sarebbero molti di piu`.
C'E' UNA LARGA PARTE DI TIFO BIANCONERO CHE REPUTA SACROSANTO RESTITUIRE QUELLA COPPA: mai! Non ci sarebbe modo peggiore di ricordare quegli angeli, sarebbe un atroce tradimento e fare il gioco del corrotto e meschino potere mediatico.
GLI JUVENTINI CHE, RISPETTANO E HANNO A CUORE LA MEMORIA DI QUELLE VITTIME ....comincino a venerare la coppa con dentro la loro anima, quegli angeli non chiedono altro!
SO CHE IL 99% di ANTIJUVENTINI,STRUMENTALIZZA QUEI MORTI, MANCADOGLI QUINDI DI RISPETTO PER L'ENNESIMA VOLTA, E LI USA COME PRETESTO PER ATTACCARE LA JUVENTUS .....aggiungo aizzati dalla cupola mediatica, diretta da Candido Cannavo il mafioso dalla doppia personalita, colui che assieme a Roberto Beccantini e Raffaele Guariniello, orchestro` lo scandalo doping, spellando miliardi al benzinaro di via Bigli ....Massimo Moratti promettendogli lo scudetto 97/98, ma le e` andata buca! Juventini Gente Fiera! Ricordate che Gino Palumbo e Candido Cannavo Per salvare il Milan nelle mani di speculatori camorristi e mafiosi fecero di tutto pe coinvolgere la Juventus nello scandalo delle scommesse; L'avvocato sapeva di Mafia e Camorra e non permise a Boniperti nessuna dichiarazione, nessuna denuncia. Dopo la morte di Palumbo, Candido Cannavo giuro` di fargliela pagare e approfitto` di una speciale situazione di zeman per vendicarsi. Le è andata male! Lo squdetto97/98 è rimasto dove merita di stare. Fratelli Juventini ...E SE A SMONTARE IL DIABOLICO PIANO DI CANDIDO CANNAVO,FOSSE STATA L"ANIMA DEI 39 ANGELI JUVENTINI RACCHIUSA DENTRO LA COPPA DELL'HEYSEL A VOLERE LO SCUDETTO 97/98 VICINO A LORO? A noi non spetta nessun diritto o dovere di perdonare, spetta alle vittime e i loro familiari. MI DOMANDO, CI VUOLE TANTO A COSTRUIRE UN MOMUMENTO IN MEMORIA DEI CADUTI DELL'HEYSEL? PERCHE' NON SFRUTTARE L'OCCASIONE DEL NUOVO STADIO NEL QUALE DEDICARE UNO SPAZIO A CHI E MORTO PER E CON L"AMATA JUVENTUS NEL CUORE E RENDERGLI IL DOVUTO TRIBUTO? JUVENTINI IN NOME DEI 39 ANGELI GUAI A CHI TOCCA O PROFANA LA LORO.....LA NOSTRA COPPA

Nessun commento: